Attonito

I chilometri scorrono via veloci sotto le ruote e quasi non mi par vero di assaporare quasi l’aria di casa. Mi dirigo verso Doel, paesino fantasma un po’ spettrale, poi il mio GPS decide di fare i capricci e ci metterò un’eternità a trovare la strada per Neeltje Jans, da dove potrò ammirare i prodigi…

Dettagli

Cambio di rotta

  È passata qualche settimana da quando ho pubblicato il video in cui comunicavo il mio “cambio di rotta” relativamente al mio viaggio: https://www.youtube.com/watch?v=C4ypKMMCJ9g . Be’, alla fine si tratta di un nuovo capitolo, una svolta che porterà a nuovi traguardi, ma con priorità (almeno per ora) diverse. Senza motivazione non si va da nessuna…

Dettagli

Sorpresa?

  Punto diretto verso nord, ma giunto a Yarumal (nonostante le belle curve sin qui) mi rendo conto che le raccomandazioni di tutti sono veritiere: molto meglio procedere lungo la 45, un poco più ad est. Faccio così un taglio che mi riporta sulla “retta via” e la scelta è azzeccatissima: il giorno in più…

Dettagli

Metà del mondo

A Quito incontro una vera e propria famiglia, formata da Giuseppe (un ragazzo col quale parlo da tanto via internet per consigliarci circa lavoro e Paesi in cui potenzialmente iniziare una nuova vita) e dagli altri due coinquilini Gennaro e Fiammetta. Resto a casa con loro per ben tre settimane, per l’atmosfera goliardica e amichevolissima,…

Dettagli

Aria rarefatta…

L’aria del Perù non è molto diversa rispetto a quella boliviana… difatti la sua rarefazione non è per niente gradita alla mia moto che singhiozza in ogni occasione e consuma benzina in maniera spropositata, rilasciando un poco piacevole odore. Inizio l’esperienza di questo nuovo Paese coi colori dei vestiti del “Quasi” carnevale di Puno, poi…

Dettagli

Pioggia perenne

  In questa pagina di diario ho da raccontare qualcosa che le immagini possono esplicare molto, ma mooolto meglio! Lasciata Uyuni ci dirigiamo verso la caotica Potosí, a ristorarci dalle fatiche della Laguna Colorada e a gustare l’ottimo ed economico cibo Boliviano, sempre attenti a non cadere vittima delle scarse condizioni igieniche dei preparatori. Qui…

Dettagli

Una bella strizza

Attraversare il passo a quasi 5000 metri sul livello del mare €`una sensazione davvero strana, tutto deve esser gestito con calma per evitare il mal d’altura e complicare ulteriormente le cose. La strada verso San Pedro de Atacama è spettacolare, ma devo affrettarmi per le nuvole nere cariche ed arrembanti. Arrivo di volata ancora asciutto…

Dettagli

La “mia” Dakar

Con la pompa vecchia (poca pressione, ma sufficiente per fare qualche centinaia di chilometri) mi dirigo verso nord e sulla strada mi ricongiungo coi miei amici, che fanno base a Tilcara. Ci dirigiamo insieme a conoscere Iruya, paesino sperduto fra le montagne con una strada che sale lungo un passo infinito… tanti chilometri in sterrato…

Dettagli