Questo argomento contiene 24 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Massi 4 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 25 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #6630

    federico
    Membro

    Ciao Massi! Non so se ti ricordi, sono Federico, ti ho scritto una mail qualche mese fa preannunciandoti che, un giorno, sarei sbucato dal nulla con tonnellate di richieste d’aiuto eheh.. ed eccomi qua 👿
    Come d’accordo ho aperto un topic apposta in maniera che tutto quello che verrà scritto possa essere utile anche ad altri fulminati in futuro!

    Ricapitolo il progetto, anche perchè ha subito qualche cambiamento da quando ci siamo sentiti!

    L’idea è di arrivare in australia in moto in tre mesi circa. l’itinerario prevede (salvo uteriori cambiamenti) di attraversare l’est europa fino alle coste bulgare del mar nero, traghettarsi in georgia e da lì azerbaijan, turkmenistan, uzbekistan fino ad almaty, in kazakistan dove dovremmo aver modo di zompare a new dehli via aerea saltando il pakistan e poi giù fino in australia! Siamo in due, io e “il crucco” (altrimenti noto come Marco), un placido terrorista tedesco che sarà il mio compagno di viaggio. Io in sella ad un DR650 Djebel del ’91 e lui in sella ad un dominator 600 del ’89! (ci piace viaggiare comodi)

    Veniamo al dunque, le prime domande riguardano la spedizione delle moto dal kazakistan all’india e i visti delle varie nazioni:

    1- consigli riguardo le spedizioni aeree? conosci delle compagnie che potrebbero aiutarci? come funziona il discorso all’arrivo delle moto? qualsiasi informazione è ovviamente super-bene accetta!

    2- Quali visti ci consigli di fare in italia e quali no? conosci qualche agenzia che possa aiutarci a prezzi umani? (ho girato qualche agenzia di viaggi e mi hanno guardato con due occhi così :blink: )

    E queste son le prime due che mi vengono in mente così pronti via! Se vorrai aiutarci te ne saremo davvero grati e chissà che un giorno non si riesca a passare dalle tue parti per offrirti una bella bevuta di ringraziamento..
    Grazie!!

    Fede

    #6631

    Massi
    Amministratore del forum

    Ciao Federico!
    Scusa se ti rispondo con così grande ritardo, non so perché il sistema non mi ha avvisato di un nuovo topic nel forum, ti rispondo ora sperando che le mie informazioni possano ancora esserti utili.
    Riguardo alla scelta delle moto: completa approvazione, spero però che abbiate abbastanza autonomia, ma sicuramente avete già fatto le vostre valutazioni.
    Per l’itinerario non posso dire molto visto che non ho attraversato molti dei Paesi che elenchi, comunque so di gente che li ha fatti e a loro sono piaciuti moltissimo.
    Rispondo alle tue domande:
    1 – ecco due siti molto importanti per fare delle ricerche relativamente a compagnie di spedizioni:

    http://www.horizonsunlimited.com/get-ready/shipping

    http://www.danex-exm.dk/motorcycle-shipping-companies.htm

    anche se vi consiglio sempre di fare delle ricerche su qualche forum, magari le liste non vengono aggiornate e c’è sempre qualche viaggiatore che può darvi la dritta giusta.
    Per quanto mi riguarda posso dirti che dovrete fare assolutamente il visto iraniano (posso darvi qualche dritta), il pakistano se volete provare (mi spiego meglio poche righe più in basso) mentre per quello indonesiano dipende da come e dove vorrete entrare nel Paese. Ovviamente, anche l’australiano, ma quello si fa su internet ed è semplicissimo, ma anche qua posso darvi una dritta.

    2 – Per i visti da fare in Italia, dovete controllare il sito di Viaggiare Sicuri. A parte le cazzate relativamente ai Paesi da non visitare (mettono le mani avanti e sconsigliano Paesi semplicemente perché ci sono problemi minimi, ma devono mettere le mani avanti) troverete sempre le nozioni su quali Paesi permettono il visto in frontiera e quali no.
    Agenzie le ho sempre evitate, chiedono prezzi stratosferici, ma dipende da voi se abitate vicini a qualche ambasciata e se avete tempo da dedicarci. Per il Pakistan, la disponibilità di visti è molto discontinua, ma a volte è fattibile: vi consiglio di chiamare e parlare con gli stagisti italiani che ci lavorano, sono disponibilissimi e magari ci potrebbe scappare qualcosa di buono.

    Spero di esservi stato d’aiuto, fatemi sapere come va e sono sempre a disposizione per ulteriori dubbi.
    Avete un sito? Come possiamo fare per mantenerci in contatto? Farete il Carnet de Passages? Da dove spedireste per l’Australia e quale città? Ho dei consigli anche in merito a quest’ultima… fatemi sapere come state messi!
    Un abbraccio e buona strada!
    A presto,
    Massi

    #6632

    federico
    Membro

    Ciao Massi!
    Figurati non c’è nessun problema, ci stiamo muovendo con un certo anticipo e abbiamo tempo (la partenza probabile sarà intorno a settembre anche se, in particolari circostanze, potrebbe esser anticipata a luglio)
    Allora, Iran e Pakistan non sono previsti nell’itinerario quindi il problema visti per quei paesi non si pone.
    Per l’indonesia.. beh da dove e come entreremo dipende molto da dove decideremo di spedire le moto per l’australia.. e qui la terza domanda! Te cosa consigli? spedirla da singapore o dall’indonesia? nave o aereo? Hai poi un’idea di quanto potrebbe venire a costare? (ho letto che in generale consigli l’aereo per via delle lunge pratiche portuali al ritiro giusto?)
    Ok ci spulceremo bene le info su quel sito allora!

    Non abbiamo ancora un sito, più avanti qualcosa faremo. Per intanto possiamo scriverci qui o via mail o anche via telefono se fosse necessario! ma non vorrei avere anche quest’arma in mano troppo presto.. potrei cominciare a stressarti un pò troppo eheh..

    Il carnet de passages è un documento per la moto da fare in motorizzazione giusto? non era semi obbligatorio / molto consigliato?

    Comunque, quando ti viene la vena di buttar giù qualsiasi tipo di consiglio anche non richiesto.. giù a cascata che siamo tutt’orecchi! 🙂

    Per il resto, parlando di organizzazione generale.. Marco sta recuperando pezzi di qua e di là e tra poco dovrebbe riuscire a chiudere il motore del dominator.. (poi speriamo non esploda), Io invece ho avuto brutte sorprese.. cambio del DR rotto. Adesso sto cercando un altro mezzo (riparare quello mi costa troppo e non mi fido più).. alla fine penso opterò per un XT600 del 2001/2002.. si trovano con un ottimo rapporto qualità/prezzo/kilometri.. poi speriamo di non avere altre sorprese!

    Ciao Massi e grazie! tranquillo con le risposte, abbiamo tutto il tempo 🙂

    #6633

    Matteo
    Membro

    Mi unisco alla discussione se non disturbo, cerco informazioni utili per intraprendere lo stesso viaggio……

    intanto vorrei dire che sei veramente un grande hai passato parecchi problemi ma nonostante tutto è fantastico vedere l’entusiasmo e il turbinio di emozioni che scaturisce nelle persone mentre realizzano i propri sogni.

    Ora io giro su una bmw gs 1200 adv, so che non è indicatissima per fare il vagabondo ad oltranza vista la mole e l’elettronica che si porta dietro le probabilità che mi lasci a piedi sono tangibili, e difatti prima di partire l’alleggerirò all’essenziale, in molti casi di off road se dovessi avere problemi e visto che sarò da solo rischio di rimanere facilmente bloccato.

    purtroppo ho scartabellato un pò il tuo blog ma indicazioni per le frontiere non le ho viste, comunque ho trovato questo sito che si chiama viaggare sicuri che da tutte le informazioni del caso…molto utile come couchsurfing d’altronde.
    a inizio anno mi muovo per richiedere il passaporto visto che ho vagabondato solo in europa finora.

    vorrei farti due o tre domande mirate per cercare di capire meglio come gira il tutto visto che tu sei già bello navigato….e sono :

    la principale :

    a seguito del tuo o tuoi viaggi, hai trovato un modo per mantenerti ma comunque continuare a seguire l’imprintig di vita vagabondviaggiante ? ? ? se si sei soddisfatto del modo in cui vivi oggi ?

    le secondarie:

    non vi era altra metodo possibile se non di mettere la moto su un aereo per arrivare in australia ? capisco i traghetti ma preferirei di gran lunga tenere le ruote perterra e il mio culo sopra di esse se possibile, ho un attacamento morboso alla mia moto e non gradirei allontanarmene in nessun caso e penso lei non gradirebbe volare……

    la cina…..capisci veramente se ti fanno entrare o no solo nel momento in cui ti presenti ad una loro frontiera???? ti spiego, nonostante mi piaccia molto il giro che hai seguito tu, a me piacerebbe passare per la MONGOLIA e poi discendere ma l’unico modo possibile è transitando dalla cina purtroppo….

    ad oggi che ti frulla in testa dopo tutto quello che hai passato ? hai appeso la moto al chiodo ? altri viaggi in cantiere ?

    ciao grazie

    #6634

    Matteo
    Membro

    voi invece da dove partite di bello ?

    intendete andar in australia per lavorare o per fare turismo ???

    #6635

    federico
    Membro

    Ciao Marzari!
    Noi partiamo da Milano e l’idea è quella di andar li e provare a rimanerci.. fino a quando non si sa! quindi si, dovremmo cercare un lavoro etc etc

    Forse posso darti qualche info utile per la Cina:
    Inizialmente noi intendevamo fare il giro che hai descritto tu, ma poi per un motivo o per l’altro abbiamo optato per una soluzione diversa.. però mi ero già informato per quel che concerneva l’ingresso in Cina.. Il grosso problema è il fatto che si intende entrarci con un mezzo proprio. Di sicuro so che ti serve una lettera di invito da parte di un cittadino cinese (se non sbaglio vi sono agenzie che aiutano a procurarsela), dovrai reimmatricolare la moto all’ingresso in cina con targhe cinesi e fare una patente cinese provvisoria della durata massima di tre mesi. Alcuni hanno dovuto anche farsi scortare da una guida locale (a pagamento) per tutto il tragitto percorso in Cina. Un mio amico che vive li da un paio d’anni mi ha fatto capire che li le regole variano parecchio dalla zona e da come gli girano gli amenicoli in quel determinato periodo.. quindi è tutto un pò incerto. Di certo c’è che servono soldi e tempo..

    Detto questo ti saluto e ti auguro buona fortuna per il tuo viaggio! sicuramente varrà la pena sbattersi per riuscirci.. 🙂

    Ciaoo

    #6636

    Matteo
    Membro

    Ciao Federico piacere e buon anno….avete fatto buone feste ??? chiamami pure matteo ho toppato alla grande l’iscrizione e non posso più cambiare il nik….intanto ti ringrazio molto per le info sulla cina, è un peccato veramente che per un paese così grande come la cina ci siano cosi tanti problemi solo per entrarvi figuriamoci per visitarlo in lungo in largo, in più il fatto che qui siamo pieni di china fin sopra i capelli fa acora più rabbia…ma torniamo in tema…

    Siamo vicini di casa dai io sono di Brecia, ma come mai avete deciso di partire alle porte della stagione fredda ? quasi quasi mi piacerebbe unirmi a voi pensavo di parteire per inizio 2016 ma la voglia di partire è tanta e alla fine ho già tutto quello che mi serve per il viaggio…. il problema sono i visti e che strada fare….

    voi avete vagliato la possibilità di fare il viaggio solo via terra o bisogna per forza mettere la moto sull’aereo per saltare cina e pakistan ???

    e come mai il traghetto sul mar nero ? volete saltare iran e turchia a tutti i costi ?

    poi pensate di utilizzare gps o le vecchie care cartine stradali ?

    scusa le tante domande non vorrei essere invadente….

    max se ci sei batti un colpo….

    #6637

    Massi
    Amministratore del forum

    Ciao raga,
    scusate ma mi sono perso fra feste natalizie e influenza galoppante… a parte i panettoni, avrei fatto volentieri a meno di entrambe!
    Confermo tutto quello che vi siete detti sulla Cina: è un Paese stupendo (a detta di chi l’ha fatto in moto), ma una rottura in termini di documenti e relativi costi. Della serie: pagando si può fare tutto. Anche per questo io l’avevo scartata. Per il Pakistan tutto dipende dal periodo: a volte l’ambasciata a Roma rilascia visti, magari poi passano due giorni e non è più possibile. Io vi consiglio prima di chiamare a telefono e parlare con gli italiani che lavorano là.
    Per l’ultimo strappo per l’Australia, la spedizione più vicina si può fare da Timor, ma bisogna comunque lasciare la moto in nave e proseguire con l’aereo, altrimenti aereo per entrambi. Immagino la tua faccia di disappunto Matteo, purtroppo almeno io non ho ho informazioni differenti.
    Per cartine e GPS io ho risolto con quest’ultimo, ma una cartina (sto iniziando ora) ti aiuta a chiedere informazioni, fare un itinerario la notte e (non ultimo) fantasticare. Anche usando il GPS solo come bussola, lo consiglio alla grandissima.
    Per quanto riguarda il sostentamento, io ho dovuto accelerare per raggiungere l’Australia prima del mio trentunesimo compleanno e ho così lavorato solo là, ma è andata bene: paghe molto alte e grande facilità nel trovare lavoro. Avevo poi trovato delle soluzioni anche in Cile e Brasile, ma stavo progettando il mio rientro quindi ho declinato. Adesso l’idea è di ripartire entro febbraio per fare le Americhe… devo aggiornare il sito e manca poco alla preparazione del tutto, tuttavia sono convinto sarà una figata! E in attesa della nuova estate australe conto di lavorare in Brasile o Uruguay, fatemi gli in bocca al lupo (come io li faccio a voi).
    Ci risentiamo quando volete, buona preparazione!
    Un abbraccio,
    Massi

    #6638

    federico
    Membro

    Ok, allora Matteo sia!
    Dunque, una cosa alla volta:
    Partiamo in quel periodo per diversi motivi riguardanti la nostra organizzazione personale. Abbiamo intenzione di star via un bel pò a parte il viaggio, quindi dobbiamo prepararci per le cose future e sistemare quelle passate diciamo.. oltre che guadagnarci i soldi necessari :whistle: A tal proposito mi piacerebbe chiedere a Massi secondo lui quando ci può venire a costare questo scherzetto.. considerando le due spedizioni e tre mesi di viaggio.. alla zingara eh?? ci sappiamo adattare.

    Abbiamo deciso questo itinerario non perchè non sia possibile fare altro, ma per un bilancio tra rischi che vogliamo e che non vogliamo correre. Il pakistan checché se ne dica rimane un paese un poco turbolento e, considerando che per entrarvi saremmo probabilmente costretti a farlo via aerea (le frontiere via terra con l’iran sono di solito chiuse) allora abbiam pensato di allungare direttamente fino in india e bon.

    Il motivo della traghettata è il medesimo, siamo consapevoli che turchia e iran sono posti piuttosto tranquilli e civilizzati ma, visti gli avvenimenti recenti riguardanti i loro vicini di casa, non ci piaceva l’idea di organizzare un viaggio con il rischio di vederci negare il passaggio o di fare brutti incontri per strada.. da qui alla nostra partenza chissà cosa potrà succedere..
    dall’ucraina non si può passare.. e quindi in mezzo!
    In ogni caso non è un ripiego, anche attraverso quell’itinerario avremo la possibilità di vedere bellissimi posti e di conoscere culture affascinanti e molto diverse dalla nostra.

    Io sono molto affezionato alle cartine tradizionali, ho sempre viaggiato così e concordo pienamente con Massi riguardo le potenzialità di questo antico strumento.. ma penso che utilizzare un GPS come bussola sia un grande aiuto e credo lo faremo.

    Riguardo la possibilità di partire con altre persone..abbiamo delle riserve, indipendentemente da chi siano i possibili compagni di viaggio. Mi spiego meglio:
    La premessa è che noi vogliamo fare questo viaggio non tanto per vedere nuovi paesaggi e città, ma per conoscere, o per avere un assaggio, delle varie culture dei paesi che attraverseremo. Detto questo secondo noi il modo migliore per fare questo viaggio sarebbe in solitaria. Essere soli permette un maggior contatto con la popolazione, Massimiliano ne è un esempio.. Io e Marco siamo assolutamente d’accordo su questo ma abbiamo deciso comunque di partire in due per motivi di maggior sicurezza e perchè ci conosciamo da tanti anni, e non sto parlando di una conoscenza passiva.. ma temprata da tante situazioni più che particolari nelle quali ci siamo trovati, e che ci hanno permesso di raggiungere una profonda stima e rispetto l’uno verso l’altro. Detto questo, pur avendo entrambi, per nostra fortuna, altre persone assolutamente speciali e di fiducia che avrebbero potuto accompagnarci, abbiamo deciso comunque di partire solo noi due, fatto salvo di un breve tratto nel quale forse ci incontreremo con un’altro Amico. Questo perchè pensiamo che, in due, ci sia ancora la possibilità di riuscire a mescolarci tra la gente e di conoscerla, cosa che sarebbe molto più difficile anche solo essendo in tre. In tre si fa gruppo, ci si chiude dentro. Senza contare l’aumento di possibilità di attrito anche tra persone conosciute e fidate.
    Questo comunque non esclude che ci si possa trovare per aiutarci a vicenda nell’organizzazione e per condividere questa passione che ci unisce. Anzi, ti lascio la mail comune a me e marco dove potremo organizzarci, Marco abita vicino Dalmine, potrebbe essere un buon punto d’incontro 🙂 (worldmototouring@gmail.com)

    Ciao Massi!
    Grazie per le info, Valuteremo la spedizione da Timor.. a seconda del tempo e dei soldi che avremo ancora a disposizione eheh..
    Per GPS e cartina, come sopra, sono perfettamente d’accordo e credo ci organizzeremo così.
    Ma che figata!! stai ripartendo?? Grande!
    Posso chiederti che lavoro conti di fare là? Hai un’idea o lo scoprirai all’arrivo? just to know

    In ogni caso ti faccio davvero tanti auguri per la preparazione di questo Tuo nuovo viaggio, spero (anzi sono sicuro!) che ti dia tanto.

    Un abraccio anche a te, a presto!
    Fede

    #6639

    Massi
    Amministratore del forum

    Ciao Fede e grazie per l’augurio che mi hai fatto.
    Per me sarà un’avventura nuova, alla fine ogni posto è diverso, ma la latinità del Sud America ci fa sentire un po’ più vicini a quei popoli meravigliosi che la popolano, devo dire che mi hanno stupito tantissimo e aiutato altrettanto. Io conto di lavorare nei massaggi, ho preso un diploma a Bangkok, altrimenti turismo (vista la conoscenza delle lingue ora), altrimenti… mi accontento di tutto, anche se escluderei la prostituzione 😛
    Venendo al viaggio, io viaggiavo su cifre, tutto compreso, di poco superiori ai 500 € al mese, tuttavia considera che il costo della benzina in Turchia (dove ho passato cinque settimane) ha inciso tantissimo su questa cifra e, credo con un po’ di attenzione, si possa stare anche sui 400 €, visto e considerato che i Paesi che attraverserete sono molto economici (io in Iran ho speso 150 € in un mese e mezzo).
    Come vi dicevo le spedizioni sono sassate, considerate circa 1000 € ciascuna, magari spedendo insieme risparmiate i costi dei documenti e degli sdoganamenti, io ho fatto una media considerando quattro continenti, ma spedire dall’Iran non mi costò tanto, diverso fu invece lo sdoganamento dall’India. Comunque fate sempre i conti per eccesso: preventivate di spendere 3000 €? Calcolatene almeno mille in più. In Australia tutto costa un occhio, se non inizierete a lavorare subito calcolate u buon margine per non ritrovarvi a secco.
    Vi consiglio di utilizzare Couchsurfing: conoscerete veramente il Paese e vi verranno forniti aiuti in ogni modo.
    Quanto al viaggiare in coppia meno si è e più la gente si avvicina, quindi avete capito pienamente la cosa, tuttavia è comodo che uno resti a guardare le moto mentre l’altro va a comprare qualcosa, ma sono convinto che le persone non mancheranno di avvicinarsi a voi e farvi domande e complimenti, è una sensazione meravigliosa, la gente lo fa di continuo specialmente nei paesi musulmani, tanto demonizzati dai media.
    Vi faccio ancora i complimenti e i miei in bocca al lupo, teneteci aggiornati sui vostri sviluppi!
    Un abbraccio!
    Massi

    #6642

    Matteo
    Membro

    grazie ragazzi per le risposte esaustive…

    capisco perfettamente e condivido in pieno la politica del viaggio in più persone, anch’io per esperienza personale mi trovo molto meglio nel viaggiare A L O N E….. non solo per gli incontri più facilitati che ti si propongono durante il viaggio ma anche perchè ognuno ha la sua andatura i suoi tempi e i suoi cazzi, e se non si è collaudati con i compagni è difficile trovare l’armonia durante il viaggio rischiando anche di comprometterlo…
    la mia era una proposta un pò buttata li, giusto per farsi la partenza e un pò di strada assieme per conoscersi…. visto anche il fatto che abbiamo obbiettivi di strade e paesi differenti e probabilmente anche personalità differenti, magari poi ribeccarsi in australia anche solo per potersi raccontare le reciproche esperienze………mi vengono i brividi al solo pensiero sarebbe incredibile già solo arrivarci…….
    Due sono le cose principali che mi fanno stringere le chiappe nel partire da solo per un viaggio così lungo, la Solitudine (credo facilmente superabile) presi i ritmi di viaggio e conoscendo persone e popoli sconosciuti lungo il cammino; la Sicurezza in determinate situazioni avere un compagno che ti supporta può essere fondamentale o per levarsi da un impiccio o per chiamar soccorsi o anche solo per aiutarti ad alzare la moto quando non ne hai più………..per ovviare alla seconda mi sto allenando duramente…..

    detto questo ragas ribadisco che mi sembra più che A S S U R D O dover sborsare una cifra pari a 1000 euro solo per il fatto di non poter entrare in un paese e dover spedire la moto in aereo o in barca…. (mille euro equivalgono più o meno a 2 mesi di vagabondaggio) e cercherò in tutti i modi di poterlo evitare, con i soldi che mi costerebbe il trasferimento posso provare a passare in cina od ottenere il visto per il pakistan…..

    ad ogni modo in bocca a tutti i voi, teniamoci aggiornati in caso di possibili sviluppi utili per viaggio e strade da percorrere….bellaaaaaa

    #6646

    federico
    Membro

    Ooooochèi! bene, spero riusciremo a stare intorno ai 3500 per tutto il viaggio :unsure: ….sennò chi ci viene a prendere??? ahah

    Penso proveremo questo couchsurfing, sono sicuro che sarà interessantissimo!

    Ciao Matteo! Non preoccuparti hai fatto bene a buttarla lì, d’altro canto ci tenevo a spiegarti chiaramente da subito la nostra idea riguardo il viaggio.. se ti va noi ci troviamo a treviolo venerdì per cena, potremmo fare due chiacchiere di persona magari!

    Ciaoo
    Fede

    #6651

    Matteo
    Membro

    Ma 3500 intendi solo andata con i trasferimenti in aereo o in nave compresi ?

    Ti ringrazio molto ma qst week end se dovesse smettere sto maledetto tempo del menga che ha fatto sole fino a settima scorsa vorrei farmi un giretto all’elefantraffen…..sarebbe cmq già il 2o anno nella fanga xkè nn c è neve e da quest anno c è anche un regolamento nuovo…Mha speriamo bene….cmq ti ringrazio x la proposta, magari qnd inizia il tempo migliore ci si fa un giretto assieme….bella….

    #6666

    federico
    Membro

    Ciao Massi!
    Come stai? 🙂

    Noi si procede, abbiamo vagliato tante idee ed alla fine abbiam pensato di passare dalla siberia -> giappone -> thailandia etc etc..
    A tal proposito vorrei farti una domanda:
    Conosci mica uno spedizioniere che potrebbe aiutarci nella spedizione moto dal giappone alla thailandia?? non riesco a farmi ca***e da nessuno!
    Te come hai fatto?? ci sto impazzendo :unsure:
    Poi, hai dovuto pagare tasse di importazione in thailandia quando ci hai spedito la moto?

    Grazie di cuore Massi, tanti auguri per qualunque cosa tu stia facendo 🙂

    Fede

    Ps.
    Marzari?? che stai combinando tu? parti??

    #6667

    Massi
    Amministratore del forum

    AH belliii!!!
    Ottima idea, ci piace!
    Guarda, per il Giappone non saprei proprio cosa dirti, posso consigliarvi di scandagliare questo sito:

    http://www.horizonsunlimited.com/tripplan/transport/shipping.php

    dove ci sono un po’ di esperienze di viaggiatori per il mondo. Sennò scrivi su qualche gruppo su FB, faccio parte di diversi che potrebbero interessarvi qualora non ne trovaste voi. Quando arriverete in Thailandia pagherete solo le tasse per lo sdoganamento, da là in poi avrete trenta giorni di permesso per circolare con la moto, dopodiché dovrà uscire tassativamente, pena un multone da paura. Vi rilasciano un foglio provvisorio, il Carnet là non vale.
    Sono gentilissimi all’aeroporto di Bankok, non avrete problemi e farete da soli tutto ed in un giorno. Fatemi sapere se avete bisogno di qualcosa.
    Io sono alla frontiera fra Brasile ed Uruguay, nuovo capitolo del viaggio iniziato!
    Aspetto vostre novità, un abbraccio!
    Massi

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 25 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.