Questo argomento contiene 12 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Massi 4 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 13 articoli - dal 1 a 13 (di 13 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #6327

    Massi
    Amministratore del forum

    La disposizione dei bagagli è stata la cosa che mi ha regalato la maggior parte delle notti insonni prima della partenza: cosa portare (in base allo spazio), dove metterlo (per il bilanciamento dei pesi) e come metterlo (in base alle priorità). Dopo non molte prove (sono rimasto stupito io stesso) ho trovato un buon compromesso, perfezionato durante la mia prima tappa. Ero partito con dei pneumatici su sella e bauletto e la mia intenzione era di portare quelli usati di scorta. Constatata la scomodità (e la necessità di fissare due cinghie ad ogni sosta) ho deciso di non caricarmi di ulteriore peso: ho le camere d’aria di scorta e me le farò bastare. Dovessi attraversare l’Africa la mia scelta sarebbe stata ben diversa… Ad ogni modo, tengo a precisare che questa è la mia configurazione e (sicuramente) persone più navigate ed esperte di me avranno una sistemazione diversa dei propri bagagli. Non mi arrogo di impartire lezioni a nessuno, anzi sono ben lieto di ascoltare qualsiasi tipo di suggerimento in materia. Dunque ecco la descrizione di come ho sistemato il bagaglio.

    Il navigatore GPS ha la sua custodia GIVI dedicata, fissata al manubrio e con involucro impermeabile in caso di necessità. Il fissaggio è ottimo e la visibilità eccellente. Mi ha sorpreso la sua morbidezza e la facilità con cui riesco ad interagire con il navivatore, anche con i guanti indossati.

    Ai lati del paraserbatoio ho le borse GIVI morbide. Nate per esser fissate ai telaietti posteriori, con del velcro, tanta pazienza e dedizione (un “Grazie” immenso a Nevio e alla sua disponibilità) sono riuscito a modellare gli attacchi in funzione del nuovo utilizzo. Al loro interno trovano posto tutti gli attrezzi, le camere d’aria e alcuni ricambi, nonché guanti, cinghie, le bombolette per la catena, il manuale d’officina e le due coperte (delle borse stesse) in caso di pioggia.

    Sul serbatoio ho una borsa GIVI apposita: l’ho scelta piccola e si adatta perfettamente alle forme articolate del serbatoio dell’Africa Twin.I magneti hanno una forza incredibile e il montaggio/smontaggio è di una istintività eccellente. All’interno della stessa trova posto anche l’involucro antipioggia, mentre con una cinghia diventa anche una comoda borsa (la sto utilizzando moltissimo durante i miei giri in città). Al suo interno trovano posto: lo Spot della Gialdini (nella tasca trasparente per la cartina, così l’invio del segnale ai satelliti è ottimale), la giacca ed il pantalone antipioggia Tucano Urbano (sono veramente piccolissimi all’interno delle loro custodie), il fodero per gli occhiali da vista, la custodia per il byte, la tasca per il primo soccorso, una borsetta Booking.it (può sempre tornare utile), la USB-Pen e la macchina fotografica. Nelle tasche laterali: pezza e spray Raleri per la pulizia della visiera, fazzoletti, una torcia a led, una penna, un block-notes, bustine di zucchero e le batterie di ricambio per lo Spot. Inoltre, quando scendo dalla moto, la borsa può incrementare la sua capienza (tramite una lampo) e posso inserire al suo interno anche gli occhiali della Raleri, il sottocasco ed i guanti Tucano Urbano.

    Nella borsa da sella ho: (nella tasca più a portata di mano) dizionario italiano-inglese, altra torcia a led, salviette, custodia con occhiali da sole e spray antizanzare. All’interno: lettore MP3 A.G. Method, fogli per appunti, raccoglitore, cappello, documenti, net-book con custodia, treppiede, libro, maglia di ricambio, felpa. Ai lati borraccia, tracolla, sacca impermeabile per la borsa e beauty case. Inoltre su di essa, tramite bungeecord, ho fissato il materassino.

    Borsa laterale destra: essendo più stretta della sinistra a causa della marmitta, le ho riservato l’abbigliamento invernale, così da non dover necessariamente scaricarle entrambe. Al suo interno il pile Live Out, ghette impermeabili Tucano Urbano, il completo sottotuta da moto (pantalone, maglia, guanti e calze), gli interni impermeabili di giacca e pantalone, i guanti invernali, un paio di guanti estivi di scorta e la cassetta con i farmaci. Sempre nella valigia (ma separato dalla borsa interna) il telo coprimoto Tucano Urbano. Si sta rivelando utilissimo e il montaggio/smontaggio è veramente veloce; inoltre è dotato di occhielli per fissarlo alla moto tramite un piccolo lucchetto ed evitare qualcuno se ne appropri indebitamente. Sul coperchio della borsa è fissata la tenda.

    Nella borsa laterale sinistra trova posto tutto il mio vestiario: intimo, infradito, scarpe, maglie degli sponsor (We Tamtam, Moto Club Road Eaters, Raleri, Live Out, Moto Club Villasanta, Sezione 8 ), pantaloncino e maglietta per dormire, pantaloni e costume. Inoltre asciugamani in microfibra, tutti i caricabatteria nonché cavetti vari. Sul coperchio ho fissato la borsa impermeabile GIVI con al suo interno il sacco a pelo.

    Nel topcase centrale in alluminio ho piazzato l’attrezzatura da campeggio, ma non solo. Telo, gavette con fornelletto, posate e bicchiere, tasca con bussola, binocolo, torcia da testa e altro antizanzare, carta igienica e fazzoletti, bustine di tè e buste con riso precotto. Inoltre: catena e lucchetto, spray sgrassatore per un po’ di pulizia della moto, bottigliette d’acqua e leve di ricambio (non è la posizione ottimale, visto peso ed ingombro, ma considerato lo spazio a disposizione non ho potuto fare altrimenti).

    In definitiva, in funzione del quantitativo di roba che mi porto dietro e lo spazio a disposizione, sono abbastanza sodisfatto di questa configurazione. Certo, quando devo reinserire le borse nelle valigie laterali un po’ di cazzotti e qualche imprecazione aiutano, anche se non sono sempre necessari. Mi riserbo di apportare ulteriori modifiche e sistemare i bagagli in maniera leggermente diversa, tuttavia credo che eventuali modifiche non stravolgeranno quanto sin qui visto. Inoltre: se qualcuno ha qualche suggerimento… ben venga!

    #6509

    Massi
    Amministratore del forum

    Nel corso del viaggio ho fatto una piccola modifica: via le leve di ricambio dal bauletto centrale, così ho guadagniato lo spazio necessario per far entrare il telo coprimoto e poter trasportare più acqua. Le ho infilate sul fondo della valigia destra, quella più piccola e con l’abbigliamento invernale (quindi meno utilizzato), così da bilanciare meglio il peso di quella destra, ben più grande e pesante. Inoltre lo spray pe sgrassare la moto è andato a finire assieme agli attrezzi nella borsa anteriore sinistra… Dalla borsa da serbatoio ho tolto l’antipioggia, ora è assieme all’abbigliamento invernale. In tal modo ho guadagnato anche lo spazio per riporvi il GPS in caso parcheggi la moto e non voglia lasciarlo troppo in vista. Ho effettuato queste modifiche in Turchia e da allora non ho più cambiato nulla… buon segno!

    #6614

    Massi
    Amministratore del forum

    Dunque ecco un aggiornamento su questo post, mi riferisco al bagaglio contenuto in ogni borsa che ho.

    Borsa da erbatoio: occhialoni, occhiali da vista, macchina fotografica, navigatore quando non in uso, kit di pronto soccorso, torcia, Spot, kit pulizia visiera, blocchetto appunti, penna, butine di zucchero e salviette.

    Borse laterali anteriori (qua è cambiato poco): camere d’aria, leve, manuale d’officina, kit pulizia catena, grazzo spray e solvente per la catena, compressorino (prima avevo una pompa a pedale), cavalletto (scomponibile in tre pezzi) per sollevare la ruota anteriore, attrezzi vari, colle varie, nastri, cinghie, olio, acqua distillata, dadi, viti e rondelle in quantità, cappello, guanti e maglia per eventuali lavori sotto al sole (ed è capitato), coperture impermeabili per le borse medesime.

    Borsa laterale sinistra (nessun cambiamento): abbigliamento personale, scarpe, un cavo frizione ed una corona sul fondo, asciugamani, infradito.

    Borsa laterale destra: antipioggia per la moto e personale, medicinali, abbigliamento invernale da moto, borsa stagna per lavare i panni, su un lato due mascherine proteggi faro di riserva.

    Borsa da sella: su di essa vi è sempre attaccato il materassino, ma ora con al suo interno il telo antipioggia, all’interno sempre i documenti, computer, machete, beauty case, , borraccia, occhiali da sole, crema solare, antizanzare, treppiede, felpa estiva, copertura impermeabile per la borsa medesima.

    Bauletto posteriore: due tanichette d’acqua da 2 l cadauna, fornelletto da campo, spezie, cibo, marsupio con all’intenro bicchiere richiudibile, posate, torcia da testa, luci chimiche, salviette umidificate, carta igienica, disinfettante per le mani ed antizanzare.

    Sulle borse laterali con delle cinghie sono sempre fissate la tenda e la borsa stagna con all’interno due sacchi a pelo ed una coperta.

    Grazie a Paolo ho avuto anche delle cassettine porta attrezzi,

    Cassettina davanti al paramotore: attrezzi, quali chiavi, martello, taglieino, brugole, cacciaviti, pinze, chiave a cricchetto;

    Cassettina sotto la borsa posteriore destra: all’interno leve freno, fizione, cambio e riser del manubrio;

    Cassettina sotto la borsa posteriore sinistra: pezzi di ricambio quali cavi acceleratore, catena e pignone, cuscinetti, guarnizioni, centralina, fusibili, lampadina anteriore, morsetti e alri ricambi vari.

    Fino a prossimi cambiamenti, questa è la configurazione con cui mi sto trovando meglio.
    Miano

    #6640

    federico
    Membro

    Ciao Massi!
    Qualche domanda/condivisione:
    Ti è stato utile lo Spot? non sapevo della sua esistenza e sembra interessante

    Poi..Noi pensavamo di partire “alla leggera”.. in tutti i miei viaggi per l’europa mi son sempre portato dietro l’impossibile tra campeggio c%$&i e mazzi, ma per questo viaggio mi è sembrato meglio partire più leggero possibile tralasciando addirittura la possibilità di campeggiare.. cioè portando solo una tendina di emergenza ma non tutta l’attrezzatura per fare veramente campeggio. Te hai avuto modo di campeggiare sovente? Se non erro dormire al coperto è piuttosto economico in asia & co giusto?

    Al momento la configurazione della mia moto (cambiata in seguito alla rottura dell’altra.. ora la mia compagna è una XT600E del 2002) consta di due piccoli bauletti GIVI E21 da 21 lt ciascuno, un borsone impermeabile da sella da 80 lt e una piccola borsa serbatoio da 9 lt. Niente bauletto. Intendo costruire a parte un contenitore porta-attrezzi (probabilmente davanti il paramotore) e qualche altro piccolo pertugio per le minchiate!
    In questa maniera dovrei stare tra moto e bagagli poco sopra i 200 kg, aumentando notevolmente il comfort di viaggio e diminuendo i consumi.. tieni conto che quasi tutti gli altri viaggi li ho fatti con la mia (adoratissima) FJR1300 con borse borsine e borsuccie dappertutto per un peso di certo superiore ai 300kg tra moto e tutto.. sto cominciando ultimamente ad apprezzare la leggerezza eheh 😉

    Un abbraccio
    Fede

    #6641

    Massi
    Amministratore del forum

    Ciao!
    Lo Spot è una figata, specialmente per chi sta a casa e può stare un po’ più tranquillo. Se avrete un sito internet fa anche molta scena: consigliatissimo.
    Quanto al peso la pensiamo uguale: meno ce n’è e meglio è, specialmente se volete fare del fuoristrada. Come configurazione la moto mi sembra a posto, hai esperienza quindi sai già come fare.
    Per la possibilità di fare campeggio solo in casi di emergenza ti posso dare ragione, alla fine farete un viaggio veloce e in Asia tutto costa poco, l’importante è avere un minimo di autonomia se proprio dovrete fare una sosta di emergenza.
    Diverso il discorso in Australia: è un paradiso per campeggiare, non ti verrà mai a rompere le scatole nessuno e ti farà risparmiare veramente tanto, visto che là so’ dolori per ogni cosa. Io nel viaggio verso l’Australia non ho campeggiato molto, ma la tenda l’ho utilizzata veramente tantissimo a destinazione.
    Ti rinnovo il mio invito a tentare la carta di Couchsurfing, anche se due viaggiatori troveranno sicuramente qualche ospite lungo la strada.
    Vorrei farti una domanda io: per la riparazione delle camere d’aria come siete messi? Porterete le leve e compressorino, oppure come intendete fare?
    Curiosità personale 😉
    Massi

    #6644

    Massi
    Amministratore del forum

    Ciao ragazzi, ho appena pubblicato questo video in cui mostro esattamente tutto il mio bagaglio e la relativa disposizione:

    https://www.youtube.com/watch?v=nhBbaHS_V7s&feature=youtu.be

    Spero la visione vi piaccia, un abbraccio!
    Massi

    #6645

    federico
    Membro

    Wei! sorry per il ritardo

    Veri veri gud per lo spot, mi sembra una buona spesa e penso ce lo procureremo!

    Mmm ok, confermata quindi la nostra idea di viaggiare leggeri fino in australia comprando poi là le cose che ci serviranno per campeggiare in modo un pò più serio

    Per le camere d’aria noi pensavamo di portarne qualcuna di scorta e di essere autonomi per la sostituzione (quindi leve e…pompa per biicletta! 😉 ) Ma comunque portare un kit di riparazione in maniera da poter all’occorrenza anche rattoppare la sventurata (quindi toppe e colla apposita)

    Ahahah hai lo stesso faretto mio!! economicissimi e funzionali! fendinebbia per auto!

    Se posso permettermi un commento riguardo l’estensione inferiore delle borse laterali:
    Belle, molto utili e ben posizionate.. MAAAA.. le chiusure?? Io personalmente irrobustirei un pò la situazione.. più che altro perchè vedo che tra olio e tutto perlomeno un paio di chili ci sono dentro, e così a sbalzo non mi sorprenderei se, dopo un pò di buche e affini, si piegasse/scalzasse la chiusurina..Non te la voglio gufare e magari sono troppo apprensivo io, ma ne ho costruite un pò di quelle cosuccie e se fossi in te penserei all’eventualità di aggiungere un blocco di sicurezza 😉

    Bella l’idea delle borse sul paraserbatoio.. potrei riutilizzare le mie givi morbide che stavo per sbolognare.. prossimamente vedrò come stanno su XT! povera, è piccina lei eheh..

    #6647

    Massi
    Amministratore del forum

    Ciao!
    Allora per lo spot parla pure con Tony Gialdini, lo trovi fra i miei sponsor e presentagli il viaggio, lui se non sbaglio è l’unico importatore per l’Italia, quello che uso me l’ha dato lui.
    Per il kit di forature tutto ok, io ho delle leve medie che cambierei volentieri con delle piccole, ma vedrò di adeguarmi.
    Per quanto riguarda le tue perplessità per le cassettine, se vedi bene, c’è un forellino in cui ho inserito una vite autofilettante. Il mio amico che mi ha aiutato a fissarle (mitico Werter) aveva già avuto la tua stessa idea e quindi abbiamo optato per questa soluzione. Ho viaggiato con un intero kit di trasmissione e cuscinetti all’interno di una sola di esse e, nonostante l’elevato peso, si sono comportate bene. 🙂
    Per la tenda, ma non solo, il mio consiglio più grande è: compra tutto prima di arrivare in Australia! Là la roba costa un occhio della testa, quindi in Thailandia o Indonesia compra di tutto: abbigliamento e accessori vari… in più in Australia c’è come marchio di tende OZ Trail, marchio autoctono che fa letteralmente schifo e costicchia pure. Compra tutto prima, fidati!
    Complimenti per il budget, ridotto all’osso! 🙂
    Sarà una figata, ne sono certo!
    Massi

    #6648

    Massi
    Amministratore del forum

    PS: non ricordo se farete il Carnet de Passages…

    #6649

    federico
    Membro

    Ok grande! lo contatterò più avanti quando potrò presentargli il viaggio in maniera un pó più seria!

    Veri gud per la vitina, semplice efficace e .. collaudata! 🙂

    Ok allora in indonesia vedremo di aggiornare l attrezzatura!

    Per il carnet.. noi pensavamo di farlo ma dimmi te cosa ne pensi, se effettivamente é richiesto (dato che nn ce lo regalano!!) Conzigli??

    #6650

    Massi
    Amministratore del forum

    Per il CdP vi consiglio di dare una letta a questo argomento che ho scritto:

    http://www.australiatwin.it/index.php?option=com_kunena&func=view&catid=6&id=346&Itemid=7

    anche qua do un paio di consigli relativamente al Western Australia e al CdP:

    http://www.australiatwin.it/index.php?option=com_kunena&func=view&catid=6&id=540&Itemid=7

    Per l’entrata in Australia è caldamente consigliato, leggasi: se non volete spendere in importazione rispetto al valore reale delle vostre moto!
    😉

    #6652

    Matteo
    Membro

    Ragazzi scusate l ingnoranza ma che è lo spot ?

    #6653

    Massi
    Amministratore del forum

    Ne parlo qui:

    http://www.australiatwin.it/index.php?option=com_kunena&func=view&catid=5&id=58&Itemid=7

    a metà descrizione circa.
    Ho anche la pagina dedicata, al link Dove sono, ma ora non viene segnalato alcun segnale perché è spento da più di una settimana…

Stai vedendo 13 articoli - dal 1 a 13 (di 13 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.